World Press Photo 2019

©John Moore - Getty Images - Crying girl on the border, World Press Photo of the Year 2019.

Location: Chiesa di San Cristoforo, Via Fillungo
Orari: Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19 :30


WORLD PRESS PHOTO | 2019

Dal 1955 il World Press Photo premia le migliori fotografie che hanno contribuito a raccontare gli eventi e le notizie dell’anno precedente, presentando al pubblico il meglio del fotogiornalismo mondiale.

Per la 62esima edizione del premio, la World Press Photo Story of the Year. Insieme alla World Press Photo of the Year, questo nuovo riconoscimento premia il fotografo che ha saputo produrre la migliore storia fotogiornalistica del 2018, scegliendo di raccontare un evento o una tematica di grande importanza giornalistica attraverso la migliore sequenza fotografica.

Quest’anno la giuria, composta da donne e uomini (in egual numero) che lavorano in diversi settori della fotografia e provengono da diverse aree del mondo, ha selezionato come World Press Photo of the Year 2019 l’immagine del fotografo americano John Moore, Crying girl on the border. Una fotografia che raffigura Yanela Sanchez, una bambina onduregna di due anni, che piange mentre sua madre, Sandra Sanchez, viene perquisita da un’agente statunitense a McAllen, in Texas, alla frontiera tra Messico e Stati Uniti.

Per la categoria World Press Photo Story of the Year il vincitore è stato invece il fotografo Pieter Ten Hoopen con The migrant carovan, un progetto sulle migliaia di cittadini centro-americani che nei mesi di ottobre e novembre del 2018 hanno formato una grande carovana diretta al confine con gli Stati Uniti..

Tre i fotografi italiani premiati: Lorenzo Tugnoli con Yemen Crisis, primo premio nella categoria General News Stories; Marco Gualazzini con The Lake Chad Crisis, primo premio nella categoria Environment Stories; Daniele Volpe con Still Life Volcano, secondo premio nella categoria General News Singles.

 


WPPH_logo_RGB_online

posteOlanda


Articoli Simili