Werner Bischof | Classics

On the road to Cuzco, near Pisac, Peru, May 1954  © Werner Bischof / Magnum Photos
On the road to Cuzco, near Pisac, Peru, May 1954 © Werner Bischof / Magnum Photos

LocationLu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, Via della Fratta, 36
Orari: Martedì – Domenica 10:00 –  19:00
Prezzo: 10,00 € **Ingresso ridotto (8€) per i possessori del biglietto del Photolux Festival 2019


WERNER BISCHOF | CLASSICS

a cura di  Maurizio Vanni e Alessandro Luigi Perna
in collaborazione con Werner Bischof Estate e Magnum Photos 

Un maestro del reportage, ma prima ancora un artista in grado di indagare il rapporto dell’uomo con la natura e con se stesso. Facendosi narratore dello straordinario quotidiano e ricercando costantemente la verità, Werner Bischof è stato un vero e proprio archeologo dei sentimenti umani. 

La mostra, realizzata in collaborazione con Werner Bischof Estate e Magnum Photos, in partnership con Photolux Festival, si avvale di centocinque scatti che raccontano nudi femminili, indagini sulla natura, ritratti con un inedito uso della luce e grandi viaggi in luoghi remoti, devastati dalla guerra o esaltati dalla cultura indigena. 

Il percorso espositivo è suddiviso in otto sezioni che ricostruiscono la vita artistica di Bischof attraverso immagini che abbracciano un arco temporale che va dal 1934 al 1954. L’impianto proposto consente di apprezzare l’evolversi della carriera del grande fotografo svizzero, muovendosi tra Zurigo ed un’Europa devastata dalla guerra, per poi allungare lo sguardo verso Oriente, incidendo sulla pellicola fotografica frammenti di vite e storie raccolte in India, Giappone, Corea, Hong Kong e Indocina, fino ad un altro giro di boa, la tappa americana, a nord e soprattutto a sud del continente. 

Un viaggio esperienziale ed emozionale che scandisce la passione dell’artista per l’estetica, la ricerca, i valori etici e morali, oltre alla capacità di rappresentare le dicotomie dell’esistere, tra sviluppo e povertà, business e spiritualità, modernità e tradizione. In mostra è presente anche il celebre scatto al bambino peruviano che suona il flauto, che Bischof incontrò sulle Ande nel 1954, poco prima di perdere la vita a seguito di un incidente stradale.

I visitatori saranno calati nell’epoca che segnò la nascita di Magnum Photos, potranno ammirare pietre miliari del fotogiornalismo, ma anche quelle immagini inizialmente scartate che poi rappresentarono un punto di svolta nella vicenda di un artista tenacemente votato alla ricerca della libertà espressiva. 


 

Logo LuCCA_2

 

 

 


Articoli Simili