Programma

WORKSHOP
Circolo La Scaletta | via Sette Dolori 10, Matera

 15 – 16 GIUGNO
9.00 – 17.00: Ripensare la fotografia con Francesco Zizola

6 – 7 LUGLIO
9.00 – 17.00: Dal ritratto al ritratto ambientato con Andrea Boccalini

13 –14 LUGLIO
9.00 – 17.00: La città metafisica con Gabriele Croppi  


TALK
Circolo La Scaletta | via Sette Dolori 10, Matera

15 GIUGNO
18.00: Fotografia e diritto d’autore, con l’avvocato e scrittore Fabio Macaluso e il fotografo Francesco Zizola
Un incontro, condotto dall’avvocato e scrittore Fabio Macaluso specializzato in copyright, per comprendere la tutela del diritto d’autore legato alla fotografia, soprattutto in un’epoca come quella attuale in cui assistiamo ad un proliferare incessante e incontrollato delle immagini. Verranno affrontati concetti specifici quali la distinzione tra opere fotografiche, fotografie “semplici” e quelle documentali, gli strumenti di cui il fotografo dispone per proteggere il suo lavoro quando opera su commissione, il principio del fair use e l’utilizzazione delle foto su internet e sui social media. L’incontro intende presentare Il diritto d’autore come materia che cura uno degli aspetti più importanti per la valorizzazione della fotografia. (Evento formativo accreditato con l’ordine dei giornalisti della Basilicata)

16 GIUGNO
18.00: Presentazione e proiezione dei vincitori del Prix Pictet con Giambattista Chiarelli, Pictet
Il Prix Pictet è il più importante premio al mondo dedicato alla fotografia e alla sostenibilità. Il suo intento è quello di utilizzare la fotografia per focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale su tematiche sociali e ambientali. Il tema di quest’anno del Prix Pictet è Speranza, un tema che offre un’ampia gamma di possibilità creative e un forte insieme di connessioni al tema principale della sostenibilità di Prix Pictet.

13 LUGLIO
18.00: Piergiorgio Branzi, in conversazione con Enrico Stefanelli, racconta la sua lunga carriera.
Potrà sembrare un’affermazione azzardata ma, a mio giudizio, fotografare è un’operazione compromettente. Compromettente perché quel fondo di bicchiere che conosciamo, e che capta quel lampo di luce che racchiude un frammento di realtà, è rivolto verso l’esterno, ma l’immagine proviene dal nostro intimo più profondo e nascosto: e ci racconta e ci smaschera (Piergiorgio Branzi)
Piergiorgio Branzi, in conversazione con Enrico Stefanelli, racconta più di cinquanta anni di sguardi sul mondo. Testimone del nostro tempo, Branzi ci accompagna nella sua Toscana, con le fotografie in bianco e nero degli anni Cinquanta, per passare da Mosca dove ha vissuto cinque anni come inviato Rai, da Parigi, per poi tornare a percorrere la nostra Penisola e arrivare alla sua ultima produzione, più sperimentale.

14 LUGLIO
18.00: Presentazione del libro fotografico Tokyo tsukiji (Contrasto, 2018), insieme all’autore Nicola Tanzini
Nel corso degli ultimi due anni, lo sguardo di Nicola Tanzini si aggira per Tokyo, soffermandosi su Tsukiji (in giapponese 築地市場 Tsukiji shijō), il mercato ittico più grande del mondo, situato dal 1935 nell’omonimo quartiere al centro della città. La prospettiva assunta da Tanzini risulta inedita e il luogo viene restituito in una veste ancora sconosciuta, durante il rallentamento delle attività, che precede il termine delle stesse e coincide con una fase di preparazione necessaria, ad affrontare la porzione di tempo e di mondo rimasta fuori. Le persone vengono riprese in maniera spontanea, cogliendone la vena di genuinità e riportandole come un esempio di libera catalogazione umana, che l’autore riesce a captare, sistematizzare e a rivelare, in un serrato diario visivo di espressioni, atteggiamenti, situazioni e comportamenti, su cui si concentra, mai in maniera frettolosa, per esaltare dettagli e minime espressioni rilevanti di quel momento di vita.


Articoli Simili