Albert Watson | Maroc

AUTORE Albert Watson


“È impossibile catturare anche solo un frammento di quanto questo grande paese ha da offrire in un singolo libro, dunque quello che ho fatto è solo uno schizzo.” (Albert Watson)

I-ΣMIGRAZIONI

I-ΣMIGRAZIONI è una complessa mostra collettiva, transmediale e multimediale, che attraverso una selezione di fotografie, video, installazioni, dipinti e sculture approfondisce il tema delle Migrazioni.

Paolo Verzone | Cadetti

AUTORE Paolo Verzone


Austeri, eleganti, disciplinati, fieri. I cadetti di Paolo Verzone potrebbero essere stati ritratti decenni or sono. Un lungo lavoro dal quale sono stati selezionati i ritratti dei cadetti delle Accademie Militari dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Nick Hannes | Mediterranean. The continuity of man

AUTORE Nick Hannes


Quello di Nick Hannes è il Mediterraneo degli uomini, fatto di spiagge che vomitano turisti, di terre di conflitti che ci vogliono far credere di natura religiosa, di viaggi di speranza che spesso si risolvono in morte o confino in ghetti dove l’antica ξενία (accoglienza) della Magna Grecia è stata dimenticata. E per provare a comprenderlo ci si deve avvicinare alle singole tessere per poi allontanarsi e percepire il disegno generale.

Shai Kremer | Concrete Abstract

AUTORE Shai Kremer


Le opere della serie “Concrete Abstract”, realizzate dall’artista di origini israeliane Shai Kremer, sono il frutto di un lungo processo di lavoro, nato dalla documentazione della ricostruzione del sito dove sorgevano le torri gemelle del World Trade Center.

Leila Alaoui |

AUTORE Leila Alaoui


Leila Alaoui, fotografa franco marocchina, aveva uno stile preciso, un tocco leggero e un tratto particolare. Uno dei suoi lavori più celebri è Les Marocains. Con uno studio mobile, aveva percorso il suo paese, fino nelle zone rurali più inaccessibili, per ritrovare i “tipi” umani e ritrarli con tutta l’accortezza, la concentrazione e l’accuratezza che uno studio fotografico permette.

Eleonora Olivetti

AUTORE Eleonora Olivetti


Le opere di Olivetti si distinguono per tecnica, lusinga visiva ed invenzione scenografica. Fotografie a colori di genti, luoghi e Paesi, ritagliate, e ricomposte secondo personali e bizzarri schemi ambientali, sono applicate su un’antica incisione che fa da fondale.