Anna Maria Germontani

germontani

Anna Maria Germontani (Milano, 1935) frequenta il Liceo Classico e si laurea in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano. Inizia a fotografare intorno ai vent’anni, sollecitata dalla frequentazione con il cugino Luigi Crocenzi. Nel 1979 si trasferisce, per motivi familiari, in Argentina, una realtà nuova, immensa e stimolante che la impegna nel reportage su luoghi e culture così diversi.
Rientrata in Italia, nel 1986, segue delle ricerche tematiche: il lavoro sulle comunità a-cattoliche in Milano negli anni Novanta, che viene pubblicato in un libro; l’interpretazione estetica della scultura funeraria; il progetto Il Cammino della Scultura (1990); le immagini di Donne oltre, sulle donne viste al di fuori della quotidianità.
Ha seguito il corso “Donna Fotografa” con Giuliana Traverso, workshop con Giuliana Scimé ed Emilio De Tullio. Ha fatto parte dei “Fotografi del Filologico”. Ha esposto i suoi lavori in numerose gallerie e spazi culturali in Italia: Le voci dell’anima al Centro Culturale Russo di Pietrasanta, Lucca (1993) e al Centro Sociale Garibaldi di Milano (1994); Armonia del silenzio alla Galleria “Il Sestante” di Gallarate, Varese e al Club Fotografico Albizzate, Varese (1995); Il credo degli altri alla Galleria Il Sestante di Gallarate, Varese (1997); Culturascultura a Images on the Road di Giovenzana, Milano (1998) e Libreria Rizzoli, Milano (2001), Donne oltre all Bibilioteca Gallaratese, Milano (2000).

Mostre dell'autore


Articoli Simili